OP - Viaggiare nell’Oglio Po
it
en
   |    Gruppo di azione Locale Oglio Po terre d'acqua
cerca

I Borghi del Casalasco

La via di collegamento che partendo da San Daniele Po conduce a Gussola lungo l’argine maestro, si inoltra nei caratteristici sentieri della golena che conducono al grande fiume. Lungo questo percorso, alla cui origine si incontra Isola Pescaroli, e possibile visitare le tipiche lanche e bodrii, piccoli specchi d’acqua di forma circolare originatisi dalle piene, che emergendo dalla campagna, intervallata a lunghi filari di alberi, ne interrompono l’immensa distesa. Lungo il percorso si incontrano i piccoli centri di Motta Baluffi, dal cui attracco è possibile giungere alla riserva natuale “Le Lanche Di Gerole”, fino ad arrivare a Torricella del Pizzo, famosa per l’antico torrione. Il tratto di percorso lungo il fiume giunge a Gussola, in cui è qui possibile visitare l’Oasi Lancone, antica ansa del Po, residuo dell’ecosistema naturale che un tempo costituiva la pianura padana. Spostandosi verso l’interno, in direzione opposta si incontrano i piccoli borghi di Castelponzone, il quale evoca immediatamente la sua storia di rocca fortificata e di centro commerciale attivo, e di San Martino del Lago, in cui si può trovare l’antica chiesetta della Natività della Vergine, edificata intorno alla metà del '400. In questi centri, fino a giungere a Motta Baluffi, si trovano Pievi, cascine e ville degli antichi Signori, immerse nella quiete e nella tranquillità di un paesaggio che, lontano dai grandi centri abitati, ha mantenuto la connotazione rurale tipica del territorio tra Oglio e Po.

 

Itinerario: Vedi percorso su Ogliopo Maps